No products in the cart.

Top

My Monacelli Italy

“Le parole belle

rischiarano la nostra

Vita, illuminando e

generando dentro di noi

e intorno a noi pensieri felici”

GENIO

Mi approccio con piacere a scrivere qualche riga intorno a questa straordinaria parola, proprio perché “Genio” è una parola straordinaria!!!

Intanto è straordinaria perché è alla portata di tutti, ma tutti non lo sanno e non lo sanno perché spesso lo confondono con la parola Talento.

Il Talento è un dono che Dio ci fa, nasce con noi, è dentro di noi e una volta riconosciuto e allenato può facilitare il cammino verso la genialità. Il talento, pertanto, è semplice e spontaneo nel suo uso e incanta il mondo, ma proprio per questa sua semplicità e spontaneità molti uomini di Talento si allontanano da loro stessi, da quello che è giusto che facciano, da quello per cui sono nati e lo fanno perché confondono il Talento con la normalità, pensando, erroneamente, che quello che loro fanno normalmente attraverso il proprio Talento è la normalità per tutti.

Il Talento, pertanto, muore di normalità e si esalta nella normalità. Quando il Talento non muore di normalità incanta il mondo, il mondo si ferma per un Talento e un Talento si ferma per il mondo, si ferma per pensare al dono che ha ricevuto in dote e ringrazia, si ferma per lustrare il suo Talento e per dargli ancora più forza e più valore, si ferma per gioire insieme con il mondo che si è fermato per lui.

Questo è il Tempo Felice che il Talento dona al mondo e in questo Tempo Felice il mondo scopre che qualcuno per il cui Talento si è fermato è anche un Genio.

Ecco, il Genio è una persona speciale ed è ancora più speciale quando nel suo cammino per essere riconosciuto Genio è anche privo di Talento.

Il Genio non nasce speciale, diventa speciale e lo diventa perché consapevolmente o inconsapevolmente segue un percorso di sviluppo che accomuna Tutti i Geni privi di Talento.

All’inizio, il percorso è sempre inconsapevole, è fatto di scintille che entusiasmano nei confronti di un qualcosa che ci interessa, che attrae la nostra Attenzione, che smuove i nostri “Perché”, che ci fa tornare bambini, che muove in definitiva la nostra Curiosità.

La Curiosità, propria dei bambini, è l’elemento principe del cammino verso la Genialità, perché la Curiosità riempe la vita di nuovi spazi, di nuove conoscenze e di nuovi orizzonti.

La Curiosità riempe la nostra immaginazione e la nostra immaginazione riempe la nostra vita.

La Curiosità nasce con noi come il Talento, ma come il Talento muore nella normalità.

La normalità di una vita che scorre e che scorrendo fa sì che i bambini diventano grandi.

La Curiosità si alimenta, pertanto, nel ritornare bambini nello spingersi oltre, nel non aver paura di perdere, nell’immedesimarsi in un qualcosa che poi diventa scoperta.

Ecco, il Genio scopre inconsapevolmente che qualcosa nella vita è importante per lui e da questo momento entra in forte correlazione con se stesso.

È uno stadio del cammino difficile, fatto di dubbi e di domande, di certezze e di risposte, come Tutti i cammini è irto di pericoli e quello più grande è proprio quello di rimanere solo in correlazione con se stessi. Ma… il Vero Genio non è mai solo, perché è sempre insieme ai suoi Maestri e attraverso i suoi Maestri alla società di cui fa parte.

I Maestri rappresentano il pensiero che corre al di là del tempo e che si adatta al Tempo attraverso le persone che lo studiano ed è così che tante volte i pensieri diventano obsoleti, ma i Maestri rimangono e nel loro rimanere vicino a noi diventano guida, riferimento, insegnamento.

Il Maestro ha il potere di condurci oltre e nel caso di un Genio di condurlo a quel qualcosa di Nuovo e di Utile che serve al mondo nel Tempo Felice del Genio.

Un Tempo dove il mondo riconosce il valore del Genio, il suo passare per risposte che subito dopo la scoperta sembrano normali, ma solo perché non poteva essere altrimenti.

Il Genio così mette in correlazione il mondo presente attraverso la verità delle sue scoperte, che sono tali grazie all’Amore che ha avuto per le sue idee, per le idee dei suoi Maestri e per la forza che ha avuto di farle riconoscere, perché ciò che oggi sembra normale, probabilmente all’inizio non era niente altro che una semplice e stupida banalità, lontano dagli schemi e dalle abitudini consacrate dal mondo.

Il Genio rompe gli schemi, crea nuovi modi di pensare e di agire, si sacrifica per questo, si diverte per questo, vince per questo ed è riconosciuto proprio per tutto questo.

Per Tutti questi motivi ho scritto la formula dell’Happy Hair Beauty Consultant come Genio, una persona che ha la possibilità attraverso la propria Arte di generare un Tempo Felice per Tutti, uscendo dagli schemi, ma per fare quello che serve: “creare una Bellezza Oggettiva, cioè una Bellezza Ideale su Misura in Ri.sonanza con l’Universo”.

In tutto questo l’Happy Hair Beauty Consultant non è mai stato solo, nel corso degli anni:

Maestri come Cezanne, Klee, Giotto, Leonardo, Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Kandinsky, Van Gogh gli sono stati vicino, ognuno con il proprio Stile di vita, il proprio insegnamento, che continua aldilà del Tempo nel Tempo presente per cambiare o generare un Tempo Felice.

Sarebbe bello Ri.vederli tutti insieme in una Nuova Correlazione con l’H2BC per generare forse una nuova scoperta, per generare una Nuova “Magia del Reale”. È proprio per questo che ho deciso di fare il 28 e 29 giugno il corso: “Giorgio e i Geni del Colore”, perché spero di trovare insieme agli H2BC presenti una Nuova Correlazione che ci possa permettere di creare qualcosa di ancora più importante per Noi, che poi il Mondo ritenga qualcosa di ancora più interessante per Tutti, in definitiva un qualcosa che contribuisca a migliorare ulteriormente la “STOFFA” di cui un H2BC è fatto, in modo che la “Sostanza” che lo lega ai propri clienti appaia e sia ancora più Magica.

Una Nuova Atmosfera appare pertanto all’orizzonte, un’Atmosfera che riscalderà l’Anima delle persone che si incontrano in un “luogo”, un salone Monacelli Quality Salon, con il Desiderio di tornare ad una “Nuova Normalità” in compagnia di un Happy Hair Beauty Consultant che di quel “luogo” ne è il Genio.

Un Grande Abbraccio

Giorgio.

Post a Comment

v

La cultura della bellezza

Reset Password