No products in the cart.

Top

My Monacelli Italy

Happy Stories Monacelli Italy

N.8, Febbraio 2022

RI.SPLENDERE

 

 “Mandare splendore, essere illuminato, possedere in modo elevato una dote fisica o spirituale e distinguersi vivamente per essa”.

 

Risplendere è una parola meravigliosa, perché mette in correlazione sentimenti e intelligenza da cui nasce “l’Intelligenza Creativa” che genera Bellezza.
“Nulla esiste di più alto nella mente umana che l’irradiare la propria luce interiore. La chiamano Bellezza. La Bellezza non è niente altro che il Risplendere dell’uomo”.
In questo momento dell’anno e soprattutto in questa Nuova Epoca c’è bisogno di uomini e donne che risplendono, che possiedono doti spirituali e fisiche elevate che li fanno distinguere vivamente per esse.
Distinguersi in quanto illuminato e distinguersi perché capace di mandare splendore.
A questo ho cercato di dedicare molto tempo della mia vita, perché per ogni persona trovare e mantenere un equilibrio tra questi due momenti della propria esistenza e una volta trovato fare in modo che entrambi possano convivere insieme generando l’essenza vera della persona stessa che, in definitiva, svela poi la sua Anima, è molto complesso.
La difficoltà iniziale di trovare l’equilibrio consiste nel fatto che l’illuminazione nasce dalla scoperta e prima ancora dalla ricerca. Un uomo che ricerca è un uomo che si pone domande, che combatte con i propri dubbi, che studia il pensiero degli altri, che spesso si sente piccolo rispetto alla grande sapienza del mondo.
Messa in questa maniera la strada è buia, irta di pericoli, troppo grande, e l’unica luce, fioca, ma poi purtroppo ci si abitua ad essa, è vivere il e nel quotidiano che non è certamente “vivere il e nel presente”!
Di conseguenza è difficile mandare splendore attraverso luce fioca, ma l’uomo ha un grande bisogno e un infinito desiderio di essere visto, considerato e riconosciuto dall’altro e non si capacita perché, nonostante tutti i suoi grandi sforzi quotidiani, questo non avviene e, proprio perché questo non avviene, nell’uomo subentra il pensiero della “mancanza”, che diventa poi problema.
Quando nella nostra vita cominciamo a sentire la mancanza significa che siamo incompleti e la forma di incompiutezza più grande è la mancanza di luce interiore, la mancanza di Bellezza.
La mia ricerca negli anni si è concentrata proprio sulla possibilità di trovare un equilibrio tra il distinguersi in quanto illuminato e il distinguersi in quanto capace di mandare splendore e ho trovato la mia risposta in “un punto”.
Infatti nel 2014 ho aggiunto un punto all’interno della parola Risplendere, modificandola in “Ri.splendere”.
Fu una illuminazione, che non si fermò lì, perché portai il verbo dall’infinito alla seconda persona dell’imperativo, cioè Ri.splendi e… così girai il dito verso me stesso!
Il punto non era altro che la possibilità di aggiungere l’Intelligenza Creativa, cioè quella famosa ricetta Poincariana di ricercare ciò che è nuovo e utile per generare Energia Positiva.
Lo stupore della scoperta fu altissimo, perché di fatto capii che quel punto era il silenzio, la pausa, una pausa per mettere in risalto il rispetto che derivava dalla luce riflessa delle opere compiute e che inondavano di luce l’uomo che le aveva generate, una luce che parlava di forza e di riconoscimento ma, al tempo stesso, il punto rappresentava anche la possibilità di andare oltre, di poter mandare nuovo splendore attraverso la passione della ricerca che genera nuove conoscenze, nuove scoperte e nuove Opere.
Di colpo capii che tutta la vita è così, fin dalla nascita!
Con un occhio si cerca l’attenzione dei nostri genitori, perché ci danno fiducia e con l’altro si esplora il mondo andando alla ricerca del Nuovo.
Capii che l’equilibrio consiste proprio nell’avere Rispetto del passo precedente, perché da questo Rispetto e dal silenzio del punto può nascere la Luce e la Bellezza del passo successivo.
Così è nato nel 2015 il primo Ri.splendi di Bellezza.
Un Evento Meraviglioso dedicato a Cézanne e al suo “Stupirò Parigi con una Mela”, che nasceva con l’intento di generare Energia Positiva nel Titolare di Salone, miscelando in lui nuovi Sentimenti e nuova Intelligenza in modo da raggiungere così, di semestre in semestre, nuovi risultati che tenevano in Relazione Bellezza, Ri.spetto, Economia e Felicità.
Da allora abbiamo fatto tanta strada Insieme e credo che la nuova figura professionale dell’Happy Hair Beauty Consultant da una parte e la Certificazione della Qualità “Monacelli Quality Salon” dall’altra, unita a tutti gli Strumenti di Sviluppo creati per generare “Correlazione” e “Felicità per Tutti”, ne siano un forte esempio.
Ri.splendi di Bellezza 2022, nel suo ottavo anno, Ri.comincia proprio da lì, dallo Stupore che genera Meraviglia e Innovazione, Sentimenti e Intelligenza per generare una nuova forma di Bellezza Oggettiva, elegante, semplice, leggera, per essere in Ri.sonanza con l’Universo.
Questo Ri.splendi di Bellezza conterrà ulteriori Nuovi Strumenti di sviluppo e di crescita sia per la persona, sia per il salone; Strumenti che contribuiranno ad avere Ri.spetto del passo precedente, del Grande Cammino fatto Insieme, ricco di importanti Successi, che già tanto Splendore Ri.manda ai Team leggendari Monacelli Quality Salon e che, soprattutto, illumineranno e guideranno ciascun partecipante a generare “un nuovo passo Felice oltre la soglia nel presente verso il futuro”.
Vi aspetto il 21 e 22 Marzo per Ri.splendere Insieme.

Un Grande Abbraccio,
Giorgio.

Post a Comment

v

La cultura della bellezza

Reset Password